XIV Giornata Nazionale del Trekking Urbano – Misteri e leggende

XIV Giornata Nazionale del Trekking Urbano – Misteri e leggende

XIV Giornata Nazionale del Trekking Urbano – A passo di trekking tra misteri e leggende

La XIV Giornata Nazionale del Trekking Urbano – A passo di trekking tra misteri e leggende – in programma per il 31 ottobre 2017 in 62 città italiane, propone un tema affascinante e stimolante. 

Per l’occasione sarà possibile scoprire gli angoli più belli e gli scorci più suggestivi dei centri storici del nostro Paese a passo di trekking tra misteri e leggende.

Come ogni anno anche il Comune di Grosseto aderisce a questa manifestazione con un proposta estremamente suggestiva. Con il supporto delle guide ambientali e degli archeologi di CoopEra società cooperativa, andremo alla scoperta del Tino di Moscona, l’antico castello di Montecurliano.

Il castello di Montecurliano, una fortificazione circolare d’altura con resti di un abitato medievale protetto da mura, era il luogo nel quale i conti Aldobrandeschi progettarono di edificare la Civitas Grossito dopo l’abbandono di Rusellae.

Panorama della piana di Grosseto dal castello di Montecurliano.

 

Come in tutti i castelli medievali che si rispettano, anche al castello di Montecurliano fioriscono storie fantastiche e leggende che ne accrescono il misterioso fascino. Si narra ad esempio che ignote gallerie portassero alla pianura, nascondendo tra gli anfratti un misterioso tesoro.

Questi tesori leggendari vivono negli scrigni segreti di gran parte dei castelli del territorio maremmano, e non solo, popolano di fantasmi le notti di vento e fanno tremare di paura gli incauti camminatori che si trattengono oltre il tramonto. Galline dalle uova d’oro, vitelli d’oro e casse di gemme preziose e monete d’oro la cui esistenza attinge a un patrimonio storico-leggendario che ricopre il territorio maremmano come una polvere sottile, fin dalla notte dei tempi.

 

I ruderi del cassero di forma circolare.

 

L’archeologia narra invece di un castello unico nel suo genere. Un cassero di forma circolare, come mai la Maremma medievale aveva conosciuto prima d’ora. Un modello adottato dai conti Aldobrandeschi, signori e principi di Maremma, nell’ambizioso tentativo di spostare la città di Grosseto sul colle di Montecurliano per ristabilire un controllo sulla sua popolazione.

 

Fotografia d’epoca dei ruderi del castello di Montecurliano.

 

Questa incredibile avventura si svolse verso la fine del XII secolo ma ebbe come risultato un grande insuccesso. La collina era priva di fonti d’acqua e, nonostante oggi si goda uno dei panorami più incantevoli della provincia di Grosseto, era difficile da raggiungere e il progetto aldobrandesco fu destinato a fallire.

Martedì 31 ottobre, in occasione della XIV Giornata Nazionale del Trekking UrbanoA passo di trekking tra misteri e leggende“, il Comune di Grosseto – Assessorato alla Cultura con le guide di Coopera Archeologia e Turismo sono felici di invitarvi all’escursione gratuita presso il Tino di Moscona, alla scoperta, tra leggenda e storia, dell’antico castello di Montecurliano.

L’appuntamento è per le 9.30 presso la fermata Tiemme di Via Ximenes (accanto al supermercato Coop) con navetta gratuita messa a disposizione dal Comune di Grosseto.
Rientro a Grosseto per le 14.00.

 

SI RACCOMANDANO SCARPE DA TREKKING E ACQUA

 

Info Percorso:

Tempo di percorrenza:  4 ore

Lunghezza: 7,5 Km complessivi; salita a piedi fino a quota 317 s.l.m.

Difficoltà: media

Punto di partenza: Via Ximenes- Grosseto  (ore 09.30)

 

PER INFORMAZIONI:
Comune di Grosseto – Ufficio Turismo
Tel. 0564 488573 – 825

mail: turismogrosseto@comune.grosseto.it – info@grossetoturismo.it
www.turismogrosseto.it


Coopera Archeologia e Turismo: info@coop-era.it e/o cell.333 8412818

 

Competenze

, , ,

Postato il

23 ottobre 2017

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *