Musei e Valorizzazione dei Beni Culturali

Coopera propone una metodologia di intervento “bottom up” (dal basso verso l’alto), nella
convinzione che sia la strategia più adatta a valorizzare il patrimonio di risorse presenti. Questo
programma per le aree interne (borghi, centri storici, frazioni) nasce dunque dalla
consapevolezza del valore dei principi dell’autocostruzione collettiva da parte delle comunità.
L’approccio partecipativo della comunità che diventa la linfa di sviluppo nel costruire e
sviluppare un ecosistema locale in grado di gestire i servizi, l’intrattenimento e le esperienze
turistiche da vivere nel borgo e sul territorio circostante.
Generare un network territoriale in grado di sviluppare un ecosistema inclusivo e partecipativo
di tutti i soggetti pubblici e privati presenti sul territorio dove operano tutte quelle realtà
pubbliche e private interessate allo sviluppo delle aree rurali ( Gal, associazioni, unione dei
comuni, comunità montane, associazioni di categoria, ecc).
Coopera sostiene percorsi strutturati per la costituzione di cooperative di comunità. Il soggetto
giuridico che sia realmente in grado di avviare un nuovo processo di apprendimento collettivo
capace di far prendere agli abitanti coscienza delle proprie capacità e di trasformarli, attraverso
l’impresa, in un attore collettivo in grado di superare le attitudini fataliste e le tradizionali divisioni
interne è necessaria la sua istituzionalizzazione. Solo così le nuove modalità di azione
diventano prassi e la cooperativa di comunità può acquisire la legittimazione nella comunità,
diventare un soggetto autonomo riconosciuto anche dalle istituzioni pubbliche e dai soggetti
economici locali e operare con una logica di funzionamento sistemico. L’esito di queste
esperienze di imprenditorialità comunitaria non dovrebbe, però, essere lasciato esclusivamente
alla capacità delle singole comunità di auto-organizzarsi, a partire dalle sole competenze
presenti all’interno della comunità. La cooperativa di comunità, per essere considerata tale,
deve avere come esplicito obiettivo quello di produrre vantaggi diffusi per la comunità alla quale
i soci promotori appartengono o che eleggono come propria.

Giornata europea dei Parchi 2019

Il 24 maggio 2019 si festeggia la Giornata Europea dei Parchi e il tema di quest’anno sarà “La Natura, il nostro tesoro”.  In questa occasione, nell'ambito di un calendario di visite che si terranno nel fine settimana compreso tra il 24 e il 26 maggio in...